Articoli

Puliamo il Mondo 2011 in Emilia Romagna

Molte le iniziative in regione: quasi 100 le adesioni tra amministrazioni comunali e Parchi

Piazze e giardini, strade e canali, centri storici e quartieri di periferia: dal 16 al 24 settembre nessun rifiuto sfuggirà ai volontari della diciannovesima edizione di Puliamo il Mondo

Due week end dedicati al volontariato ambientale per ripulire e recuperare aree degradate e rendere più belle e vivibili le nostre città: torna Puliamo il mondo, la versione italiana dell’internazionale Clean-up the world, realizzata in Italia da Legambiente.

“Puliamo il mondo è come sempre un atto di impegno concreto da parte dei cittadini – ha dichiarato Lorenzo Frattini, Presidente regionale di Legambiente – Un modo per riprendersi il proprio territorio riconoscendolo come bene comune e non come terra di nessuno. In Emilia Romagna sono molte le iniziative che saranno coniugate, come sempre, ad altri temi portati avanti durante tutto l’anno: la riduzione dei rifiuti e dell’uso dell’acqua in bottiglia o la vivibilità della città ( è il caso di Bologna con la chiusura al traffico del cento storico). Quest’anno inoltre è di particolare rilievo la collaborazione con molti Parchi regionali, strutture di tutela del territorio che proprio in questi mesi stanno vivendo una forte preoccupazione per il proprio destino”

Puliamo il Mondo è infatti, un’azione simbolica, ma anche estremamente concreta, che mira a recuperare numerosi luoghi al degrado e, allo stesso tempo, a promuovere il corretto smaltimento dei rifiuti e l’attenzione al territorio. In prima fila anche le scuole, la cui adesione alla campagna è in costante aumento.
Giunta alla diciannovesima edizione, Puliamo il Mondo, quest’anno sarà orientata anche a promuovere in modo particolare l’uso consapevole della risorsa acqua. Il nostro Paese infatti, detiene il record mondiale di consumo pro capite di acque minerali con il conseguente utilizzo di milioni di bottiglie di plastica da smaltire e l’emissione di tonnellate di CO2 per il trasporto.

Un business che non tiene in nessun conto i concetti di risparmio e sostenibilità, basta pensare che solo un terzo delle bottiglie di plastica utilizzate per l’acqua minerale viene raccolto in modo differenziato e destinato al riciclaggio, mentre i restanti due terzi finiscono in discarica o in un inceneritore. Ma non solo: il consumo annuo di 12 miliardi di litri di acqua imbottigliata comporta, per la sola produzione delle bottiglie, l’utilizzo di 350mila tonnellate di polietilene tereftalato (PET), con un consumo di 665 mila tonnellate di petrolio e l’emissione di gas serra di circa 910 mila tonnellate di CO2 equivalente.

Anche l’edizione di quest’anno, sarà, come di consueto, una grande festa dell’ambiente che unirà concretamente e simbolicamente centinaia di migliaia di volontari attivi, per due week-end, per rendere l’Italia un paese più pulito.

Numerosi gli appuntamenti organizzati in regione, tra questi:

A Bologna (vedi programma dettagliato) i volontari di Legambiente saranno parte attiva delle iniziative che animeranno la chiusura al traffico del centro cittadino.

Foto F.Furbini

Il Circolo di Medicina (vedi programma dettagliato) sarà impegnato nella pulizia del Torrente Savena a San Lazzaro e anche all’ uscita del casello dell’A 14 a Castel San Pietro Terme.

A Modena (vedi programma dettagliato) pulizia della pista ciclabile lungo il torrente Tiepido e merenda finale a base di Gnocco Fritto. Il fine settmana successivo inoltre è prevista la pulizia del Parco Ferrari, in collaborazione con le GEV di Modena (vedi programma dettagliato)

A Ravenna (vedi programma dettagliato) il Bagno Baloo, di Punta Marina Terme, organizzerà la pulizia della pineta, delle dune nonché la pulizia dei fondali con sub e apneisti. E’ previsto inoltre un piccolo gadget per tutti quelli che arriveranno in bicicletta.

A Comacchio (vedi programma dettagliato) in collaborazione con il Parco del Delta del Po, visite guidate con le scolaresche per tutta la settimana e pulizia del Lido di Volano il 25 settembre.

A Casalecchio di Reno (vedi programma dettagliato) l’appuntamento è nel Parco della chiusa. Il Circolo Legambiente Setta-Samoggia Reno inoltre organizzerà altre iniziative nei Comuni della Valle del Reno, e nei Parchi del Lago di Suviana e del Brasimone, di Montesole e del Corno alle Scale.

A Vignola (vedi programma dettagliato) le Guardie Ecologiche di Legambiente assieme ai volontari ripuliranno alcuni tratti del percorso natura. L’appuntamento è nel parcheggio della piscina di Vignola.

Il Circolo di Legambiente “Chico Mendes” di Formigine (vedi programma dettagliato) pulirà, assieme a tre cassi delle scuole medie di Casinalbo, alcuni tratti di pista di ciclabile e le vie del quartiere limitrofo alle scuole.

A Reggio Emilia (vedi programma dettagliato) i volontari puliranno la zona dell’Area Ex San Lazzaro, nei pressi del padiglione Lombroso. Saranno inoltre organizzate altre iniziative con le scuole nei Comuni della Provincia.

A Novafeltria il Circolo Legambiente “La Roverella” da appuntamento a tutti i volontari in piazza Vittorio Emanuele, per la pulizia di una zona del Parco Marecchia (vedi programma dettagliato)

Nel Comunedi Varano de’ Melegari il Circolo da appuntamento il 24 settembre alle ore 9:15 presso Fraz. Boschi di Viazzano nell’area naturalistica comunale, per la pulizia della zona (vedi programma dettagliato)

Puliamo il Mondo a Piacenza con le Scuole