Ricostruzione in Emilia: Cerchiamo sostenitori per ripristinare la scuola media di San Felice sul Panaro

Pubblicato il 19 dicembre 2012

Ricostruzione in Emilia: Legambiente e Comune di San Felice sul Panaro cercano sostenitori per ripristinare la scuola media.

L’associazione recluta aziende e privati cittadini che vogliano contribuire concretamente alla ricostruzione verde dell’edificio scolastico danneggiato dal sisma.

Lo scorso agosto Legambiente ha adottato la scuola media Giovanni Pascoli di San Felice sul Panaro (Mo) firmando un accordo di presa d’impegno con il Comune emiliano per la ricostruzione green dell’edificio scolastico. Dopo la sottoscrizione della lettera d’intenti, l’associazione ambientalista si è impegnata nella raccolta fondi attraverso iniziative organizzate dai propri circoli e nella ricerca di imprese disposte ad aiutare con azioni concrete. Diverse aziende del mondo della green economy sono state coinvolte per introdurre migliorie ambientali ed energetiche nel nuovo edificio scolastico.

Una volta riassestata la struttura del fabbricato, la trasformazione dell’edificio comporterà il passaggio da una certificazione energetica G ad una A, l’installazione di un impianto fotovoltaico e altre migliorie di green building per una ricostruzione e gestione della scuola in termini di sostenibilità ed efficienza (in allegato, scheda tecnica).

Durante questi 4 mesi numerose aziende dell’Emilia-Romagna hanno risposto all’appello di Legambiente, rendendosi disponibili a contribuire al raggiungimento dell’ambizioso obiettivo: la ditta Marano Solar installerà un impianto fotovoltaico sul tetto della scuola; Petroltecnica fornirà invece strumentazioni e materiali da usare nelle aule didattiche; GranitiFiandre effettuerà interventi di natura edile per ripristinare e migliorare la struttura della scuola media; Kerakoll donerà una parte della struttura portante del cappotto esterno dell’edificio.

Al momento, sia il sistema di ventilazione meccanica che il nuovo sistema di gestione dell’illuminazione e del riscaldamento sono già in una fase avanzata di progettazione: queste innovazioni andranno a migliorare la qualità degli ambienti e apporteranno un notevole risparmio energetico, e quindi anche economico.

Ma per completare il percorso di recupero dell’edificio scolastico è necessario un ulteriore sforzo: mancano infatti le ditte che possano supportare la realizzazione del sistema di ventilazione, che donino i materiali isolanti necessari per completare il cappotto termico, che contribuiscano alla sostituzione degli infissi.

Per questa ragione Legambiente è alla ricerca di sostenitori, rivolgendo un nuovo invito a tutte le imprese green per contribuire anche in minima parte all’importante lavoro di ricostruzione e rinnovamento della scuola media.

Anche i singoli cittadini e le associazioni possono aiutare attraverso versamenti e donazioni private. Negli scorsi mesi molti circoli di Legambiente hanno sostenuto la causa organizzando raccolte fondi e numerose associazioni – tra cui SEL Modena, Associazione Pace, Terra e Libertà, Pubblica Assistenza Sez. Marina di Carrara – hanno investito piccoli contributi economici nel fondo dedicato L’associazione le ricorda e ringrazia tutte.

Basta un piccolo gesto di solidarietà per partecipare alla grande rinascita verde dell’Emilia.

 

Per contribuire alla rinascita della scuola “G. Pascoli” di S. Felice, fai un versamento a:

Banca Popolare Etica
IBAN IT79 P050 1803 2000 0000 0511 440
Intestato a Legambiente Onlus
Causale “Emergenza Emilia”

Oppure dona subito online!

I dettagli dell’intervento: