Ricostruzione in Emilia: Cerchiamo sostenitori per ripristinare la scuola media di San Felice sul Panaro

19 Dicembre 2012 Commenti disabilitati su Ricostruzione in Emilia: Cerchiamo sostenitori per ripristinare la scuola media di San Felice sul Panaro

Ricostruzione in Emilia: Legambiente e Comune di San Felice sul Panaro cercano sostenitori per ripristinare la scuola media.

L’associazione recluta aziende e privati cittadini che vogliano contribuire concretamente alla ricostruzione verde dell’edificio scolastico danneggiato dal sisma.

Lo scorso agosto Legambiente ha adottato la scuola media Giovanni Pascoli di San Felice sul Panaro (Mo) firmando un accordo di presa d’impegno con il Comune emiliano per la ricostruzione green dell’edificio scolastico. Dopo la sottoscrizione della lettera d’intenti, l’associazione ambientalista si è impegnata nella raccolta fondi attraverso iniziative organizzate dai propri circoli e nella ricerca di imprese disposte ad aiutare con azioni concrete. Diverse aziende del mondo della green economy sono state coinvolte per introdurre migliorie ambientali ed energetiche nel nuovo edificio scolastico.

Una volta riassestata la struttura del fabbricato, la trasformazione dell’edificio comporterà il passaggio da una certificazione energetica G ad una A, l’installazione di un impianto fotovoltaico e altre migliorie di green building per una ricostruzione e gestione della scuola in termini di sostenibilità ed efficienza (in allegato, scheda tecnica).

Durante questi 4 mesi numerose aziende dell’Emilia-Romagna hanno risposto all’appello di Legambiente, rendendosi disponibili a contribuire al raggiungimento dell’ambizioso obiettivo: la ditta Marano Solar installerà un impianto fotovoltaico sul tetto della scuola; Petroltecnica fornirà invece strumentazioni e materiali da usare nelle aule didattiche; GranitiFiandre effettuerà interventi di natura edile per ripristinare e migliorare la struttura della scuola media; Kerakoll donerà una parte della struttura portante del cappotto esterno dell’edificio.

Al momento, sia il sistema di ventilazione meccanica che il nuovo sistema di gestione dell’illuminazione e del riscaldamento sono già in una fase avanzata di progettazione: queste innovazioni andranno a migliorare la qualità degli ambienti e apporteranno un notevole risparmio energetico, e quindi anche economico.

Ma per completare il percorso di recupero dell’edificio scolastico è necessario un ulteriore sforzo: mancano infatti le ditte che possano supportare la realizzazione del sistema di ventilazione, che donino i materiali isolanti necessari per completare il cappotto termico, che contribuiscano alla sostituzione degli infissi.

Per questa ragione Legambiente è alla ricerca di sostenitori, rivolgendo un nuovo invito a tutte le imprese green per contribuire anche in minima parte all’importante lavoro di ricostruzione e rinnovamento della scuola media.

Anche i singoli cittadini e le associazioni possono aiutare attraverso versamenti e donazioni private. Negli scorsi mesi molti circoli di Legambiente hanno sostenuto la causa organizzando raccolte fondi e numerose associazioni – tra cui SEL Modena, Associazione Pace, Terra e Libertà, Pubblica Assistenza Sez. Marina di Carrara – hanno investito piccoli contributi economici nel fondo dedicato L’associazione le ricorda e ringrazia tutte.

Basta un piccolo gesto di solidarietà per partecipare alla grande rinascita verde dell’Emilia.

 

Per contribuire alla rinascita della scuola “G. Pascoli” di S. Felice, fai un versamento a:

Banca Popolare Etica
IBAN IT79 P050 1803 2000 0000 0511 440
Intestato a Legambiente Onlus
Causale “Emergenza Emilia”

Oppure dona subito online!

I dettagli dell’intervento:

Al via gli Stati Generali della Green Economy

6 Novembre 2012 No comments yet

Prendono il via domani a Rimini gli Stati Generali della Green Economy, la due giorni dedicate alla discussione di una piattaforma di 70 proposte per affrontare la crisi dell’Italia con un nuovo sviluppo in chiave green. Promossi dal Ministero dell’Ambiente e da un Comitato organizzatore formato da 39 organizzazioni di imprese green, con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, gli Stati Generali della Green Economy si svolgeranno nella citta’ romagnola il 7 e l’8 novembre prossimi nell’ambito di Ecomondo – Key Energy.

Nel corso di questo summit dell’economia verde italiana, aperto dal ministro dell’Ambiente, Corrado Clini e concluso dal ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, si svilupperà un confronto con esponenti dei diversi livelli istituzionali, rappresentanti della Commissione Europea, dell’Ocse e dell’Unep, delle imprese e dei sindacati, del mondo politico e parlamentare, delle associazioni ambientaliste. Verrà inoltre presentato dal Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Edo Ronchi, il Rapporto “Green Economy per uscire dalle due crisi”, realizzato dalla Fondazione stessa, in collaborazione con l’Enea, che fornisce una prima analisi internazionale della green economy e sviluppa approfondimenti sui potenziali di alcuni settori strategici in Italia.

Ricostruzione: Legambiente adotta la scuola media di S. Felice sul Panaro

6 Agosto 2012 No comments yet

Chiamate a raccolta le aziende del settore “green”

L’associazione ambientalista e il Sindaco del comune emiliano colpito dal terremoto firmano l’accordo d’impegno per la ricostruzione verde dell’edificio scolastico

Dopo una burrascosa fine di anno scolastico, dopo aver sostenuto gli esami di terza medie e di maturità solo oralmente, in cortili all’aperto o in altri edifici rimasti miracolosamente indenni, per gli studenti emiliani delle zone colpite dal sisma è giunto il momento di voltare pagina. Molti di loro, circa 8 mila, inizieranno il nuovo anno in strutture prefabbricate, dal momento che oltre 200 sono gli edifici scolastici danneggiati o gravemente compromessi a causa dei ripetuti eventi sismici degli scorsi mesi.

Per questa ragione Legambiente ha deciso di adottare la scuola media Giovanni Pascoli di San Felice sul Panaro (Mo) firmando un accordo di presa d’impegno con il Comune emiliano per la ricostruzione “green” dell’edificio scolastico.

La lettera d’intenti è stata sottoscritta questa mattina a Modena da Lorenzo Frattini, Presidente di Legambiente Emilia-Romagna, e dal Sindaco di San Felice, Alberto Silvestri. Attraverso questo atto formale l’associazione ambientalista lavorerà per raccogliere fondi attraverso campagne e iniziative organizzate dai propri circoli, e per coinvolgere aziende del mondo della green economy per introdurre migliorie ambientali ed energetiche al nuovo edificio scolastico, una volta ristrutturato dal punto di vista strutturale.

L’impegno dell’associazione non si fermerà alla ristrutturazione, ma andrà ad arricchire anche il piano didattico attraverso attività extrascolastiche che formeranno i ragazzi all’educazione ambientale.

Sono già tre le aziende dell’Emilia-Romagna ad aver risposto all’appello di Legambiente, rendendosi disponibili a contribuire al raggiungimento dell’ambizioso obiettivo: la ditta Marano Solar del Riminese installerà un impianto fotovoltaico sul tetto della scuola; la romagnola Petroltecnica fornirà invece strumentazioni e materiali da usare nelle aule didattiche; la reggiana  GranitiFiandre effettuerà interventi di natura edile per ripristinare e migliorare la struttura della scuola media.

“In questo momento delicato per la nostra regione – afferma Lorenzo Frattini – siamo fermamente convinti che la ricostruzione delle zone colpite dal sisma del 20 e 29 maggio possa divenire un’importante opportunità di rinascita verde per l’Emilia-Romagna a partire dagli edifici pubblici e scolastici, centri nevralgici della vita sociale di ogni comunità”.

“I nostri volontari si sono attivati immediatamente dopo le scosse nella fase di prima emergenza”, afferma Alessandra Filippi, Presidente del Circolo A. Vassallo di Modena. “Abbiamo poi proseguito organizzando serate informative sull’evento sismico e raccolte fondi insieme ai Comitati Genitori del Terzo Circolo Didattico di Modena. Ulteriori raccolte fondi proseguono attraverso la vendita di prodotti tipici delle zone terremotate presso feste e sagre di paese. Invitiamo infine ad acquistare ai mercati contadini che organizziamo assieme a Coldiretti per sostenere le aziende danneggiate presenti”.

Per contribuire alla rinascita della scuola “G. Pascoli” di S. Felice:

Banca Popolare Etica
IBAN IT79 P050 1803 2000 0000 0511 440
Intestato a Legambiente Onlus
Causale “Emergenza Emilia”

Oppure online sul sito di Legambiente nazionale.

Rapporto Ervet: Green Economy in Emilia Romagna 2012

14 Giugno 2012 No comments yet

Presentato oggi il rapporto 2012 di Ervet sulla Green Econmy in Emilia Romagna.

Tutto il materiale è scaricabile a questo link.

Roma – La forza dei territori, 15 giugno

1 Giugno 2012 No comments yet

Cesena – Energy management nell’industria e nel terziario

29 Febbraio 2012 No comments yet

Festival Green Economy

5 Ottobre 2011 No comments yet

In attesa dell’imminente apertura del Bando per partecipare alla seconda edizione del Premio Economia Verde, suggeriamo il Festival Green Economy di distretto, che si terrà a Modena dal 6 al 9 ottobre 2011.

Maggiori informazioni su:

http://www.festivalgreeneconomydistretto.it/