Articoli

Tutelare e promuovere le terre del Po, 18 settembre – Colorno

La possibilità di una candidatura a MAB Unesco.
Venerdì 18 settembre, ore 16:00, Colorno (PR)

Il Po e le sue terre, quelle che si affacciano lungo le sue sponde, sono aree dove ambiente e uomo da secoli si intrecciano in modo indissolubile.
Pur all’interno della pianura più antropizzata e produttiva d’Italia, le terre del grande fiume mantengono ancora ecosistemi unici e paesaggi d’incanto.
Attorno alle acque del Po si intrecciano enormi patrimoni di bellezze storiche ed artistiche e tradizioni gastronomiche uniche.
La tutela del Po e delle sue terre, ritrovando modalittà di sviluppo più armoniose, è un obiettivo primario non solo per il futuro di queste aree ma per l’intera pianura e per il mare Adriatico, naturale prosecuzione del fiume. Riuscire a leggere il fiume nel suo complesso al di là delle divisioni amministrative, garantendo unità di progettazione e gestione ai suoi ecosistemi, alle sue vie di trasporto, fluviali e ciclabili, alle sue opportunità turistiche e agroalimentari è un passaggio indispensabile per la tutela di cui necessita.
In questo senso l’esperienza delle aree MAB (man and biodiversity, cioè umono e biodiversità), riserve della biosfera riconosciute dall’UNESCO e valorizzate a livello internazionale, può essere un utile strumento per percorrere questa unità di approccio.
Di questo possibile cammino se ne parlera con cittadini, amministratori, associazioni del territorio.

Incontro Po_def

Send message via your Messenger App